Ascoli Piceno, città delle cento torri

Situata nell’estremo sud della Regione Marche, quasi al confine con l’Abruzzo, Ascoli Piceno è ribattezzata “la città delle cento torri”. L’appellativo proviene dalla presenza numerosa di torri gentilizie e campanarie all’interno di un centro storico costruito interamente in travertino.

Una caratteristica che rende Ascoli una delle città più belle d’Italia.

ascoli-picenoDiventata libero comune nel 1183, subì saccheggi e distruzioni ad opera di Federico II.

Spesso turbata dalle lotte tra le diverse fazioni, Ascoli si distinse durante la seconda guerra mondiale per la Resistenza operata dai suoi abitanti contro l’occupazione tedesca.

Ad Ascoli il primo ‘step’ deve essere la rinascimentale Piazza del Popolo.

“In Ascoli”, come si dice da queste parti, questa piazza è davvero straordinaria con il suo loggiato da 59 archi e i vari palazzetti rinascimentali ornati da portici e merlature.

loggia-dei-mercanti-ascoliTra questi, vanno menzionati il Palazzo dei Capitani del Popolo, oggi sede del Comune, la Chiesa di San Francesco e la Loggia dei Mercanti, oltre ad un’altra costruzione molto cara agli ascolani, seppure di stile più liberty: il Caffè Merletti.

Dicevamo del travertino, materiale con cui sono realizzate tutte le lastre che compongono il pavimento della Piazza: davvero incantevole il riflesso ‘a specchio’ che assume dopo la pioggia.

Un’altra piazza meritevole di attenzione è Piazza Arringo – la più antica di Ascoli – dove sono situati la Cattedrale di Sant’Emidio (storico protettore dei terremoti) e il Battistero di San Giovanni, risalente al periodo medievale.

In questa piazza troviamo anche il Palazzo Vescovile e il Palazzo dell’Arengo.

Ascoli è caratterizzata da molte Chiese.

Oltre a quelle principali vogliamo porre l’attenzione sulla Chiesa della Santissima Annunziata, che sorge sul Colle dell’Annunziata e sulla cui sommità è possibile ammirare l’intera città.

Ovviamente non perdete occasione di guardarvi le torri ascolane. Le più belle? La Torre degli Ercolani, che fungeva soprattutto da strumento di imposizione visiva, e la Torre di San Venanzio, la torre campanaria dell’omonima Chiesa.

Ascoli è anche la Città della Ceramica: se riuscite, fate un salto anche al Museo della Ceramica che si trova all’interno della Chiesa di San Tommaso.

Lascia un commento